1- Che cosa è l’URB-AL?

L’URB-AL è un programma dell’Unione Europea, che promuove l’interscambio e la cooperazione fra i municipi dell’Unione Europea e l’America Latina. Esso ha lo scopo di sviluppare gemellaggi diretti e duraturi fra diversi rappresentanti locali, attraverso incontri, interscambi e trasferimento di conoscenza e esperienze, su soggetti di interesse mutuo.

2- Che cosa è SAN?

Negli ultimi anni il concetto di Sicurezza Alimentare e Nutrizionale in Brasile è visto come garanzia che tutte le persone abbiano accesso ai cibi basici di qualità, in quantità sufficiente, in modo permanente e senza compromettere l’accesso ad altre necessità essenziali, in basi pratiche alimentari sane che contribuiscano ad una esistenza degna, in un contesto di sviluppo integrale dell’essere umano (definizione del documento brasiliano spedito al Vertice Mundiale dell”Alimentazione a Roma nel 1996).

3- Qual il ruolo dei municipi soci e del coordinatore riguardo lo sviluppo del progetto?

Il ruolo del municipio coordinatore:

- firma del contratto presso la Commissione Europea;
- Installazione dell’ufficio dell’Equipe Coordinatrice della proposta;
- Appoggio all’Équipe tecnica del progetto;
- Presentazione del lavoro proposto ai soci rappresentanti (soci in pieno diritto);
- Coordinamento di tutte le tappe del progetto, cioè tutte le attività proposte;
- Disponibilità di materiali bibliografici sull’argomento della SAN;
- Gestire le risorse finanziare del progetto, così pure il rendiconto su di esse ai partecipanti ed alla Comunità Europea;
- Appoggio alla realizzazione delle attività locali dei municipi soci, anche a distanza attraverso Internet, telefono, fax ecc;
- Coordinamneto del sito del progetto;
- Articolare la struttura della Rete di Interscambio della SAN;
- Applicazione della metodologia propossta al rilevamento degli interventi della SAN;
aplicação da metodologia proposta para levantamento das ações de SAN;

Il ruolo del municipio socio:

- contribuire all’organizzazione delle attività, anche a distanza;
- partecipare a tutte le attività proposte;
- esssere responsabile delle attività locali, ossia del proprio municipio;
- creare strategiche di diffusione del progetto e suoi risultati nelle municipalità;
- applicazione della metodologia proposta per il rilevamento degli interventi;
- comporre la contropartita;

4- Qual è lo scopo del progetto?

Il progetto ha per soggetto analizzare gli interventi di Sicurezza Alimentare e Nutrizionale di ogni municipio socio, orgazzinando sussidi al consolidamento della intersettorialità a questa finalità nelle municipalità;

5- In che consistono le mete del progetto e come vengono eseguite?

Le mete riffletono gli interventi che si sviluppano durante il progetto, di accordo con gli obiettivi e il cronograma di attività. Le quattro mete di lavoro sono:

Meta 1 – Caratterizzazione del municipio: storia (generale e di sicurezza alimentare) e cultura di ogni municipio socio; e divisione amministrativa dei Paesi rappresentati.
Meta 2 – rilevamento di informazioni: questionari discorsivi e i check-list sulla sicurezza alimentare, compilati dai rappresentati di ogni municipio.
Meta 3 – Monitoraggio degli interventi della SAN: discussione sull’importanza degli indicatori e del monitoraggio di interventi di Sicurezza Alimentare e Nutrizionale.
Meta 4 – Dialogo sulla San: discussione sui principali temi trasversali considerati di interesse comune tra i municipi soci.

6- Quali sono i vantaggi del progetto per i municipi soci e quali principali risultati si augurano?

Nella rete URB-AL i municipi possono augurare miglioramenti delle politiche pubbliche di “combattimento” alla povertà urbana, con articolazione e sviluppo di forti e diretti legami fra i governi locali, attraverso “l’impianto” degli interventi a lungo termine.

La costituzione di una rete con municipi europei e sudamericani è necessario per la diffusione, interscambio, acquisizione e trasferimento di conoscenze, esperienze e promozione di iniziative comuni.